Nurachi

Comune in fase attivazione
Provincia di Oristano
Regione storica di Campidano di Oristano

CAP: 09070
Prefisso Telefono: 0783

Azienda n° 5, Oristano
Distretto sanitario Oristano

Superficie territoriale 15,94 kmq
Altitudine 7 metri s.l.m.

Abitanti al:

1951: 1298
1961: 1384
1971: 1401
1981: 1539
1991: 1533
2001: 1620
2007: 1705 
2010: 1803



Unione dei Comuni "Montiferru-Sinis"
Baratili S. Pietro, Bauladu, Bonarcado, Cuglieri, Milis, Narbolia, San Vero Milis, Santu Lussurgiu, Seneghe, Tramatza, Zeddiani
Scopri i 377 comuni della Sardegna

Il territorio
Posto a 6 metri sul livello del mare, nella parte occidentale dell’isola, il Comune di Nurachi fa parte della provincia di Oristano e confina a nord con Riola Sardo, a nord-est con Barratili San Pietro, a Sud con Oristano e con Cabras e a ovest con Riola Sardo. Il clima è temperato-caldo, proprio della valle del Tirso.

La Storia
Noraig, Noracis, Norachi, Nuraci de Pische, Nuraqui, Nuraghe, Nuraki: con tutte queste varianti il nome del Comune di Nurachi compare in vari documenti, avvalorando la tesi che il paese abbia origini molto antiche. Altrettanto importanti, per cercare di datare le origini del paese, sono gli studi archeologici e i lavori di scavo. Con quelli effettuati nella Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, sono state scoperte sacche ipogeiche, riconducibili all’età prenuragica. Si pensa, con ragionevole certezza, che popolazioni prenuragiche vivessero nel villaggio di ciò che diventerà in seguito il Comune di Nurachi, attorno alle paludi di Pala Bidda, Lorissa, Barracani e PalabingiasCon l’età nuragica, anche il villaggio di Nurachi ebbe il suo nuraghe, situato quasi al centro del paese, dove attualmente (appunto in via Nuraghe) si tronano le due torri-serbatoio dell’acqua potabile. Di questo nuraghe, oggi non c’è traccia. Dell’epoca romana rimane nel Comune di Nurachi una stele funeraria in calcare, ora sistemata all’interno del museo locale. Sono presenti anche tombe romane, mentre resti di cotto, risalenti a quel periodo, sono visibili ancora oggi nei pressi del paese. Nel territorio del Comune di Nurachi, è significativa la presenza di una torre che faceva parte di un sistema di fortificazioni deciso, in epoca spagnola, dal viceré De Moncada ( 12 in vedetta sul mare, una per la protezione delle saline, una a guardia del porto dello stagno di Cabras e due a protezione delle peschiere dello stagno di Cabras). Quella in territorio nurachese è Torre Pischeredda, realizzata nell’ultimo decennio del Seicento, con funzione di controllo del compendio ittico e di immagazzinamento del materiale della pesca. La torre si presenta come un grosso cubo. Una sola apertura permette la salita al primo piano dove si aprono quattro finestre sui rispettivi lati.



ListaEventi152


Cosa Dove Quando
Scopri i 377 comuni della Sardegna
Carlo Delfino editore & C. Snc  | Via Caniga 29/b - 07100 Sassari (SS), Italia | tel. 079 262661 - fax 079 261926  | P.IVA 00914540901 | e-mail: info@carlodelfinoeditore.it

Privacy | Mappa del sito

Realizzazione siti web: J-Service