Monteleone Rocca Doria

Comune in fase attivazione
Provincia di Sassari
Regione storica di Paese di Villanova

CAP: 07010
Prefisso Telefono: 079

Azienda n.1, Sassari
Distretto sanitario Alghero

Superficie territoriale 13,01 kmq
Altitudine 368 metri s.l.m.

Abitanti al:
1951:384
1961:317
1971:212
1981:202
1991:140
2001:127
2007:135
2010:126


Unione dei "Comuni del Villanova"
Mara, Padria, Romana, Villanova Monteleone
Scopri i 377 comuni della Sardegna

Territorio e dati generali
Il Comune di Monteleone Rocca Doria è in provincia di Sassari, da cui dista 46 km; ha 126 abitanti (monteleonesi); è a 368 m sul mare e sta sull’orlo meridionale di una specie di amba detta Su Monte (il monte per antonomasia) che raggiunge i 421 m ed è il punto più alto di tutto l’agro. Il Comune di Monteleone Rocca Doria è parrocchia della diocesi di Alghero. Per la pretura e per la Asl fa capo ad Alghero. Vi si accede per una strada a tornanti di 1750 m che, staccandosi dalla statale Alghero-Pozzomaggiore, sale da quota 245 al paese. Il territorio del Comune di Monteleone Rocca Doria è visibile per intero da Su Monte ed ha un asse prevalente N-S; confina con quello di Romana ad est, a sud con quello di Padria e a ovest e nord con quello di Villanova Monteleone. È tagliato in due diagonalmente dal Temo e dal rio Curos, suo affluente di destra. Il Comune di Monteleone Rocca Doria fa parte dell’altipiano miocenico del medio corso del Temo, e la copertura calcarea poggia su più antiche strutture del vulcanesimo terziario; ha un grado di rocciosità media del 30% (con punte del 60%) e uno strato attivo di 15-40 cm. Non vi sono nel territorio del Comune di Monteleone Rocca Doria cime di rilievo, tolto Su Monte.

 

Dalle origini all’Ottocento
Il sito pare fosse abitato fin dal periodo cartaginese e, successivamente, romano, come testimonierebbero circa 20 cisterne, del tutto simili per ampiezza e struttura ad altre, adibite a deposito di cereali, scoperte in area punica: tutte raccolte a Su Monte e seppellite dall’asfalto e dalla terra. In età giudicale l'odierno Comune di Monteleone Rocca Doria fece parte dell’incontrada di Nurcar, e fu possesso dei Doria, che incominciarono a fortificarlo dal lato meridionale (l’unico vulnerabile) fin dall’inizio del XIII secolo. Il centro abitato stava allora più a monte dell’attuale, attorno alla chiesa romanica di Sant’Antonio abate, del XII secolo, ben conservata. Il Comune di Monteleone Rocca Doria fu il centro di tutti i possessi doriensi nel Logudoro. La rocca, ripetutamente assediata, cadde definitivamente nel 1436, per fame, dopo due anni di assalti. Onde decapitare la potenza dei Doria, la fortezza e il paese vennero rasi al suolo. Gli abitanti, cacciati via, si rifugiarono sui monti ad occidente fondandovi Villanova Monteleone, mentre Nicoloso Doria, l’ultimo castellano, si rifugiava a Castelsardo. Soltanto un secolo più tardi Carlo V diede al nuovo feudatario Bernardo Simon il permesso di riedificare, e il paese risorse sulle macerie dell’antica fortezza. Passò poi da un padrone all’altro finché, nel 1839, all’atto dell’abolizione dei feudi, la marchesa Giovanna Carcassona Brunengo non lo cedette al Real Fisco. Divenuto libero comune vi furono però contese con i villanovesi sul tracciato dei confini occidentali dell’agro: la ebbero vinta questi, si racconta, con l’astuzia.

ListaEventi293

Nessun evento


Cosa Dove Quando
Scopri i 377 comuni della Sardegna
Carlo Delfino editore & C. Snc  | Via Caniga 29/b - 07100 Sassari (SS), Italia | tel. 079 262661 - fax 079 261926  | P.IVA 00914540901 | e-mail: info@carlodelfinoeditore.it

Privacy | Mappa del sito

Realizzazione siti web: J-Service