Bidonì

Comune in fase attivazione
Provincia di Oristano
Regione storica di Barigadu

CAP: 09030
Prefisso Telefono: 0783

Azienda n.5, Oristano
Distretto sanitario Ghilarza

Superficie territoriale 11,67 kmq
Altitudine 250 metri s.l.m.

Abitanti al:
1951:403
1961:400
1971:287
1981:246
1991:188
2001:159
2005:146
2010:150


Unione dei Comuni "Barigadu"
Ardauli, Busachi, Fordongianus, Neoneli, Nughedu S. Vittoria, Samugheo, Sorradile, Ula Tirso
Scopri i 377 comuni della Sardegna

Negli ultimi tempi il Comune di Bidonì tuttavia ha fatto parlare a più riprese di sé: prima per la scoperta, nei pressi delle rive del lago, dei resti di un tempio dedicato a Giove, di epoca romana; e poi per l’inaugurazione del museo de Sa Majarza, ossia della strega, che, attraverso pannelli, didascalie e oggetti, documenta le attività magiche e contro il malocchio praticate in Sardegna. Il paese, piccolo ma simpatico, presenta anche altre valide caratteristiche. Una campagna abbastanza suggestiva, ricca di querce, dove non mancano il cinghiale e la pernice, apprezzata dai cacciatori. Ai confini con Sorradile, si trovano anche le caratteristiche domus de janas, le “case delle fate”, le tipiche sepolture in roccia delle culture preistoriche isolane. Secondo la leggenda qui, in queste “case”, albergavano le fate che calavano nel paese trasformando uomini e cose. Non mancano neppure i nuraghi, tutti posti in posizioni dominanti, che portano i duri segni del tempo: molti sono infatti diroccati e molti sono utilizzati dai pastori come ovili.

La storia.
Il primo nome del paese è stato Vidoni. In origine il centro si componeva di due rioni detti, con un termine sardo, “vicinati”, bighinaus. Di questo paese si parla per la prima volta, col nome di Bidonì, nel 1156 quando Barisone, giudice di Arborea, sposando la nobildonna catalana Agalbursa, le fece dono di «tre ricche ville: Bidonì, San Teodoro e Oiratili». L’atto di donazione, che porta la data del 31 ottobre 1156, è riportato nel memoriale stampato dal marchese di Coscojuelo. Dopo la conquista aragonese Bidonì appartenne al marchesato di Santa Vittoria, del quale facevano parte anche Sorradile e Nughedu Santa Vittoria. La sua storia può dunque definirsi illustre, e conferma anche la bellezza del posto: in effetti il Comune di Bidonì merita ben altra fortuna e soprattutto maggiori attenzioni.

ListaEventi320

Nessun evento

 

Cosa Dove Quando
Scopri i 377 comuni della Sardegna
Carlo Delfino editore & C. Snc  | Via Caniga 29/b - 07100 Sassari (SS), Italia | tel. 079 262661 - fax 079 261926  | P.IVA 00914540901 | e-mail: info@carlodelfinoeditore.it

Privacy | Mappa del sito

Realizzazione siti web: J-Service