Bauladu

Comune in fase attivazione
Provincia di Oristano
Regione storica di Campidano di Milis

CAP: 09030
Prefisso Telefono: 0783

Azienda n.5, Oristano
Distretto sanitario Oristano

Superficie territoriale 24,21 kmq
Altitudine 38 metri s.l.m.

Abitanti al:
1951:874
1961:801
1971:582
1981:643
1991:685
2001:688
2005:732
2010:711


Unione dei Comuni "Montiferru-Sinis"
Baratili S. Pietro, Bonarcado, Cuglieri, Milis, Narbolia, Nurachi, San Vero Milis, Santu Lussurgiu, Seneghe, Tramatza, Zeddiani
Scopri i 377 comuni della Sardegna

Lì dove finisce il Campidano e inizia l'Akto Oristanese c'è il Comune di Bauladu, il centro abitato che apre le porte ai caratteristici muretti a secco che nel Capo di Sopra separano le proprietà terriere, sas tancas. Confinante con i territori dei comuni di Milis, Bonarcado, Paulilatino,  Solarussa e Tramatza, il Comune di Bauladu prende il nome da bau ("guado") e ladu ("largo"), coè dal largo guado del fiume Cispiri che proprio nelle vicinanze del paese si allarga intersecando la strada per Milis e Bonarcado.

Le origini.
Anticamente il paese sorgeva nella zona di Santa Barbara che venne poi abbandonata in seguito ad un'epidemia di peste. Un'epidemia gravissima che decimò la popolazione; i pochissimi superstiti si rifugiarono intorno al convento dei frati Camaldolesi, abbarbicato ai piedi di una collina vulcanica che lo sovrasta interamente ad est. Nel territorio del Comune di Bauladu si trovano molti nuraghi, la maggior pare dei quali però diroccati e adibitiormai quasi esclusivamente a ricovero del bestiame. Tra quelli che più di altri hanno retto all'usura del tempo, da segnalare i nuraghi di Cràbia e di Santa Barbara. Vicino ai tre nuraghi di Murafigus, Muracràbas e Madàris, distanti tra loro non più di 30 metri, si trova la sorgente di Piràula, che assieme a quella di Zinnùri, assicura acqua a sufficienza per la popolazione. Per gli scopi, invece, agrozootecnici il prezioso alimento viene fornito dal fiume Cispiri, le cui sorgenti si trovano sui monti di Santu Lussurgiu e che viene arricchito dalle acque del rio Su Bubùlica, che scorre sino a fondo valle, quasi parallelo alla strada principale. Durante i temporali invernali esce dal suo letto, rendendo i terreni che allaga, quando l'acqua si ritira, ferili per la coltivazione.

ListaEventi315

Nessun evento

 

Cosa Dove Quando
Scopri i 377 comuni della Sardegna
Carlo Delfino editore & C. Snc  | Via Caniga 29/b - 07100 Sassari (SS), Italia | tel. 079 262661 - fax 079 261926  | P.IVA 00914540901 | e-mail: info@carlodelfinoeditore.it

Privacy | Mappa del sito

Realizzazione siti web: J-Service